giovedì, gennaio 19, 2006

immobilizzi

bloccato in casa da una distorsione
stampelle e divano
non c'è che dire
quest'anno è iniziato alla grande

ma il tempo va farcito di cose
allora tanti giri on line
e una buona occasione per ficcarsi
nella cartella io
ossia il mio archivio

grandi pulizie del nuovo anno
al cestino un bel po' di scarti
e sistemazione di troppe immagini accantonate in attesa

perchè le immagini sono come il vino
devono fermentare
il tempo gli conferisce nuove energie
o le marginalizza

in attesa di una nuova mostra tra febbraio e marzo
ancora tutta da costruire
è iniziato il lavoro di elaborazione dell'idea

per tornare ancora
al rosso
alle passioni (mal)sane
alla bellezza irrisolta
all'elogio della curva
e della sinuosità.

2 commenti:

fernando coratelli ha detto...

vero, le immagini - come le parole - sono come il vino: devono fermentare, devono riposare, poi d'incanto all'improvviso escono e si impadroniscono di noi, come un sogno, come una poesia.
Dai che di performance ne faremo, non saranno due stampelle a fermarti/ci

unapecuriosa ha detto...

Quest'altra mostra dove sarà? ancora a Milano? saluti